Molti dei prodotti che abbiamo alla Bottega dei Monili sono di difficile reperibilità e spesso sono pezzi unici.
Se state cercando qualcosa di particolare provate a chiedercela. Non si può mai sapere: info@bottegadeimonili.com

 

KOMMISSAR
Il pendente Kommissar, tipico delle donne Tuareg del Niger, ha la forma di una mano stilizzata. Si ritiene che protegga dal malocchio e, essendo fatto di conchiglie, è anche simbolo di fertilità.
FATMA
Nel Maghreb la mano è il simbolo protettivo per eccellenza. Oltre a riparare dal malocchio esso rappresenta i cinque principi fondamentali dell'Islam e prende il nome di "khamsa", che in arabo significa cinque.


CIONDOLO BERBERO
Proviene dai monti dell'Atlante
ed è il simbolo dell'infinito.
CROCI ETIOPICHE
Le croci etiopiche, che in genere prendono il nome da città o province dell'altopiano, sono realizzate con il metodo a cera persa o ricavate direttamente da un tallero di Maria Teresa. Le più antiche sono di tipo greco o latino. Quelle con bracci allargati all'estremità mostrano l'influenza delle croci copte dell'alto e basso Egitto.

ANELLO AFGHANO
Un vecchio anello afghano con una corniola incisa.



MEDAGLIONE del BALUCHISTAN
Questo vecchio medaglione proviene dal Baluchistan, regione a nord del Pakistan.

 

 

 


 



INFO |© 2001 by Ethnica. Via Carlo Cattaneo 16 - 37121 Verona - P.Iva: 02713650238